EDUxEDU project

EDUxEDU project – educarsi per educare – è un progetto internazionale di formazione per educatori promosso dal Movimento dei Focolari in partnership con l’Istituto Universitario Sophia (Incisa Val d’Arno) e l’Università LUMSA (Roma). Collaborano diverse agenzie educative, impegnate quotidianamente nella promozione, valorizzazione e sostegno di una cultura dell’infanzia e dell’adolescenza in diversi contesti quali la famiglia, la scuola, la parrocchia, lo sport, le realtà associative, l’editoria, ecc…

Fare rete è presupposto essenziale per accompagnare bambini e ragazzi al meglio nel loro processo di crescita umana e spirituale e motore principale della proposta formativa. Attraverso EduxEdu project gli educatori possono mettersi in gioco, condividere esperienze e iniziative educative.

A CHI È RIVOLTO?

EDUXEDU project è rivolto:

  • A giovani ed adulti che accompagnano bambini e ragazzi nei vari contesti educativi (famiglia, scuola, parrocchia, realtà associative, ecc…), o che desiderano farlo.
  • A tutti gli educatori impegnati, in volontariato e professionalmente, come genitori, insegnanti, animatori, catechisti, allenatori, che nel fare squadra intravedono la possibilità di ricostruire un nuovo patto educativo e promuovere tutte le sinergie possibili.
  • A piccoli gruppi di utenti dello stesso territorio che, a partire dal materiale offerto nella piattaforma e attraverso la sinergia ed il lavoro in equipe, possono migliorare la qualità del loro agire educativo. Il gruppo rappresenta un irrinunciabile laboratorio di apprendimento e di creatività, che potenzia e sostiene l’impegno quotidiano di ciascun partecipante nel proprio ambito di azione.
  • Alla comunità presente in ciascun territorio, perché non è più sufficiente l’impegno del singolo o della sola famiglia. Attraverso una maggiore sensibilizzazione e un più attivo coinvolgimento essa può divenire una “comunità educante”, contesto formativo per eccellenza per la crescita di tutti i suoi membri.
COSA PROPONE?

Prepararsi adeguatamente per far fronte alle sfide educative dell’oggi è un’esigenza di molti. Ciò comporta un percorso di crescita personale che impiega mente, cuore e mani e va incontro a tre principali esigenze:

  • Acquisire conoscenze multidisciplinari, per scoprire e comprendere le potenzialità, i bisogni e le fragilità di bambini e ragazzi oggi
  • Rafforzare atteggiamenti indispensabili per un educatore che possano promuovere una relazione educativa di qualità, quali ad esempio l’empatia, la testimonianza, la responsabilità, la fiducia, la reciprocità, la donazione, l’accoglienza, ecc…
  • Sperimentare modalità, tecniche e strumenti che rendano efficace l’accompagnamento e coinvolgente la relazione con bambini e ragazzi.

La proposta formativa è frutto del dialogo tra riflessione scientifica, buone pratiche (best practices) ed esperienze educative condivise dai partecipanti, rilette alla luce della pedagogia di comunione nata dal Carisma dell’Unità di Chiara Lubich.

Registrandosi è possibile accedere all’area riservata diventando membri di una community mondiale ed essere co-costruttori attivi del progetto attraverso la condivisione di contenuti, esperienze, domande.

La varietà culturale e geografica rappresenta un valore aggiunto per la formazione pedagogica e personale di ciascun partecipante e dell’intera community.

PERCHÉ QUESTO PROGETTO?

Per crescere un bambino occorre un villaggio” recita un proverbio africano.
La comunità educativa è “luogo relazionale e sociale” di esperienza e di crescita per i bambini e i ragazzi, dove gli educatori agiscono insieme verso obiettivi comuni.
Eduxedu-project ha lo scopo di:

  • Sostenere l’quipe educativa a livello locale offrendo conoscenze e strumenti di tipo psicoeducativo attraverso metodologie partecipative.
  • Favorire la condivisione di “best practices” ed il dialogo tra le varie comunità, sia a livello locale che a livello internazionale.
  • Promuovere una prospettiva nuova dell’infanzia e dell’adolescenza nella quale bambini e ragazzi non sono più oggetto bensì soggetto dei processi educativi, non solo portatori di bisogni e fragilità ma co-costruttori attivi di rapporti personali ed iniziative sociali. Attraverso la loro particolare sapienza, sensibilità, creatività, protagonismo, rappresentano un contributo indispensabile alla crescita della società.

La comunità potrà così:

  • Sostenere la realizzazione del bambino e del ragazzo secondo uno sviluppo integrale e favorire in loro la capacità di essere in relazione con se stessi, con gli altri e in rapporto con Dio.
  • Promuovere tra i bambini e ragazzi laboratori di fraternità attraverso l’accoglienza delle differenze, viste come arricchimento reciproco, la costruzione di relazioni pro-sociali, di rispetto, inclusione, condivisione e valorizzazione dell’altro.
DOVE E QUANDO?
  • La piattaforma prevede due sezioni dedicate all’infanzia e all’adolescenza, organizzate in schede formative da svolgere preferibilmente in piccoli gruppi. Oltre ai video degli esperti e le attività didattiche, gli educatori si mettono in gioco sperimentando quanto approfondito.
  • Le scuole di formazione locali, i progetti e le esperienze educative sviluppate nei singoli territori – nate dal protagonismo dei partecipanti – ampliano ed arricchiscono l’offerta nella piattaforma.
  • Le scuole di formazione internazionali proposte a cadenza triennale hanno lo scopo di offrire un ricco spazio di approfondimento e confronto su temi di maggiore attualità e su prospettive per l’avvenire.

Questo particolare processo di reciprocità tra locale e globale rappresenta l’elemento innovativo della proposta formativa di EDUxEDU-project.